lenscacher.com
Lenti a contatto... chi è furbo le acquista online!
CarrelloCarrello   CassaCassa   AiutoAiuto    CondizioniCondizioni    CompagniaCompagnia    Chi siamoChi siamo    ContattiContatti    Consiglia
 
 

Centro servizi

Aiuto / Informazioni

Indice:

1. Fare un’ordinazione come nuovo cliente
2.  Non avete trovato le lenti a contatto che cercavate?
3.  Consegne in tutta Europa
4.  Pagamento con carta di credito (codice di controllo CVC)  
5.  Tariffe di spedizione
6.  Cosa significa contenuto di acqua?  
7.  Cos’è il valore Dk?  
8.  Cosa significano raggio base (BC) e diametro (DIA)
9.  Cosa significa tinta di visibilità?  
10.  Quali sono i dati necessari per fare un’ordinazione di lenti a contatto?  
11.  Cosa sono il valore CT ed il numero LOT?  
12.  Primo o nuovo adattamento delle lenti a contatto  
13.  Lenti a contatto per occhi secchi  
14.  Diritto di sostituzione / Diritto di restituzione  
15. I vantaggi delle lenti a contatto
16. Lenti a contatto morbide (vantaggi e svantaggi)
17. Lenti a contatto rigide (vantaggi e svantaggi)
18. La pulizia delle lenti a contatto

 

1. Fare un’ordinazione come nuovo cliente

1. Scegliete i prodotti che desiderate acquistare e metteteli nel “carrello”.

2. Dopo avere scelto i prodotti, andate “alla cassa” e registratevi sotto “Se siete clienti nuovi, per favore cliccate OUI!”.
3. Compilate gli spazi vuoti scrivendo il Vostro indirizzo ed indicando la modalità di pagamento. Quindi confermate i dati inseriti cliccando su “Invia registrazione”.
4. Prendete nota del Vostro login cliente e cliccate su “Procedi”.
5. Se necessario, potete ora modificare l’indirizzo o inserire un indirizzo alternativo per le consegne.
6. Cliccate quindi su “Cassa” e otterrete una lista di tutti i prodotti finora ordinati con la possibilità di apportare eventualmente delle modifiche. Cliccate su “Concludi l’ordine” per terminare la Vostra operazione di acquisto.

Non appena ci sarà pervenuta la Vostra ordinazione, ricevete automaticamente entro 24 ore una e-mail di conferma con una lista dei prodotti ordinati ed il Vostro login cliente (numero cliente e cognome).
Per domande e chiarimenti potete rivolgervi in qualsiasi momento al nostro “Centro servizi” inviando un’e-mail o telefonando.

 

2.  Non avete trovato le lenti a contatto che cercavate?
(ad es.  lenti a contatto toriche, lenti a contatto multifocali, lenti speciali)

Cercate il prodotto che Vi interessa nel menu sotto la voce “Lista dei prodotti”, “Ricerca veloce” oppure “Produttori”.                        

Tutte le lenti a contatto per correggere l’astigmatismo (anomalia di curvatura della cornea) si trovano sotto la rubrica “Lenti a contatto toriche”.

Tutte le lenti a contatto per correggere la presbiopia (lenti progressive per vedere da vicino e da lontano) si trovano sotto la rubrica “Lenti a contatto multifocali”.

Tutte le lenti di prova attualmente disponibili si trovano sotto la rubrica “Lenti di prova” sulla nostra pagina web.

Se non siete ancora riusciti a trovare le lenti che desiderate, inviate un’e-mail al nostro Centro servizi con la richiesta del prodotto specifico. Faremo il possibile per aiutarvi e saremo lieti di inviarvi un’offerta non vincolante.

 

3.  Consegne in tutta Europa
(Italia, Francia, Spagna, Germania, Austria, Svizzera, Paesi Bassi, Belgio, Danimarca, Gran Bretagna, USA., Canada, Repubblica Ceca ecc.)

Il pagamento delle ordinazioni può essere effettuato solo con carta di credito (Euro-, Mastercard o VISA) utilizzando un sistema di transazione sicuro (SaferPay). Tutti i prezzi indicati sono intesi al netto  dell’IVA e dei costi di spedizione. Per le consegne in Paesi non appartenenti all’Unione Europea (ad es. in Svizzera) l’IVA non viene calcolata. L’importo dell’IVA viene detratto automaticamente dal prezzo di vendita. I tempi di consegna variano generalmente da 1 a 3 settimane a seconda del produttore e della ditta di spedizioni. Per la sicurezza del cliente, tutti i dati vengono trasmessi cifrati con il protocollo SSL (Secure Sockets Layer).

 

4.  Pagamento con carta di credito (codice di controllo CVC)

Per il pagamento con carta di credito (Mastercard, Eurocard, Visa) il cliente deve indicare, oltre al numero della carta di credito, anche il  cosiddetto codice di controllo CVC (Card Verification Code) che permette di garantire la massima sicurezza nelle transazioni. Il codice CVC è un numero costituito in genere da tre cifre extra aggiunte al numero della carta di credito e si trova sul retro della carta nello spazio destinato alla firma del titolare. La trasmissione dei dati della carta di credito viene effettuata utilizzando un collegamento sicuro (SSL-SaferPay).

 

 

 

5.  Tariffe di spedizione

Zona di consegna

Tariffe di spedizione

Italia

da 4,22 a 8,75 USD

Svizzera

da 4,22 a 8,75 USD

Germania

da 2,41 a 4,22 USD

Europa

da 4,22 a 8,75 USD

USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda

da 12,06 a 18,10 USD

L’importo forfettario per le spese di spedizione dipende dal tipo di prodotto ordinato e dal Paese in cui viene effettuata la consegna. L’importo forfettario per le spese di spedizione viene addebitato solo una volta per ogni ordinazione.

 

6.  Cosa significa contenuto di acqua?

Il contenuto di acqua indica la percentuale di acqua contenuta in una lente a contatto morbida. Generalmente, quanto più è elevato il contenuto di acqua di una lente a contatto, tanto maggiore è la permeabilità all’ossigeno della lente. Le lenti a contatto con un elevato contenuto di acqua ed una buona permeabilità all’ossigeno (valore Dk) sono adatte anche ad un uso prolungato. Le lenti a contatto con un elevato contenuto di acqua hanno però anche degli svantaggi. In genere non hanno la stessa stabilità delle lenti a contatto a basso contenuto di acqua e tendono a sporcarsi facilmente a causa delle incrostazioni dovute alla formazione di depositi proteici. Le lenti a contatto ad elevato contenuto di acqua possono perciò causare problemi di intollerabilità alle persone con occhi molto secchi, poiché assorbono la naturale riserva di acqua dell’occhio (film lacrimale) funzionando come una “spugna“.  In questi casi, è consigliabile utilizzare lenti con un minore contenuto di acqua oppure con una più elevata capacità di ritenzione idrica (ad es. Air Optix, PureVision, Proclear, Extreme H2O).

 

7.  Cos’è il valore Dk?

Il valore Dk è un’unità di misura che indica il grado di permeabilità all’ossigeno delle lenti a contatto (Dk, Dk/t, Dk/L). Più alto è il valore Dk, maggiore è la permeabilità all’ossigeno di una lente a contatto. Il valore Dk delle lenti a contatto morbide dipende anche dal contenuto di acqua. Un contenuto di acqua elevato migliora in genere la permeabilità all’ossigeno di una lente.

 

8.  Cosa significano raggio base (BC) e diametro (DIA)?

Il raggio base (BC) indica la curvatura della superficie interna di una lente a contatto espressa in mm. Più alto è questo valore e più la lente è piatta ed instabile. Il raggio di curvatura di una lente dipende dalla curvatura della superficie della cornea. La centratura di una lente sull’occhio dipende però anche dal diametro e dalla stabilità della lente. Il diametro (DIA) indica le dimensioni di una lente a contatto espresse in mm. Le lenti a contatto morbide hanno in genere un diametro maggiore, mentre le lenti a contatto rigide hanno un diametro minore rispetto al diametro della cornea.

 

9.  Cosa significa tinta di visibilità?

Le lenti a contatto con tinta di visibilità (Handling Tint) hanno in genere una leggera colorazione blu. La tinta di visibilità rende più semplice l’uso delle lenti a contatto (sono più facili da vedere e da trovare nel loro contenitore) e non ha alcun effetto sul colore degli occhi. A questa colorazione viene spesso abbinato un ulteriore filtro UV che protegge gli occhi dalle dannose radiazioni UVA e UVB. Questo filtro UV integrato non sostituisce tuttavia gli occhiali da sole.

 

10.  Quali sono i dati necessari per fare un’ordinazione di lenti a contatto?

L’ordinazione delle lenti a contatto deve contenere l’indicazione del diametro (DIA, DM, øT), generalmente un valore compreso tra 10,00 e 15,00 mm, e l’indicazione del raggio di curvatura (BC, BK, ro), generalmente un valore compreso tra 6,00 e 10,00 mm. Questi dati sono riportati nella Vostra ricetta oculistica o sulla confezione originale delle Vostre lenti a contatto. Il valore minore indica generalmente il raggio di curvatura (BC), mentre quello maggiore indica il diametro (DIA). Inoltre, è necessario indicare nell’ordinazione la gradazione (SPH, PWR, P., DPT, F`v) delle lenti a contatto espressa in diottrie (dpt).

Nel caso si desiderino ordinare lenti a contatto toriche per correggere l’astigmatismo (anomalia di curvatura della cornea) vanno indicati anche il cilindro (Cyl., Zyl.) espresso in diottrie in meno e l’asse (Axis, AX, A, T) espresso con un valore compreso tra 0 e 180 gradi.                                                        

Nel caso di un’ordinazione di lenti a contatto multifocali per correggere la presbiopia (difficoltà alla lettura da vicino legata all’avanzare dell’età) indicare anche l’addizione (Add., Ad.) in diottrie in più.

 

PER APPRENDERE I VALORI DELLE VOSTRE LENTI A CONTATTO CONSULTATE IL VOSTRO MEDICO OCULISTA O IL VOSTRO SPECIALISTA OTTICO DI FIDUCIA. SE POSSIBILE, ANNOTATE I VALORI DELLE VOSTRE LENTI A CONTATTO SU UNA SCHEDA OTTICA PERSONALE.

 

11.  Cosa sono il valore CT ed il numero LOT?

Il valore CT (Central Thickness) indica lo spessore centrale delle lenti a contatto; varia a seconda della gradazione (numero di diottrie) delle lenti e non è necessario indicarlo nelle ordinazioni. Il numero LOT è un numero di partita specifico del produttore di lenti a contatto e non è necessario indicarlo nelle ordinazioni.

 

12.  Primo o nuovo adattamento delle lenti a contatto

Se non avete mai portato lenti a contatto o desiderate provare un nuovo tipo di lenti, Vi consigliamo di consultare personalmente il Vostro medico oculista od il Vostro ottico di fiducia per farvi adattare le lenti. Una volta a conoscenza dei parametri necessari per l’adattamento, potrete acquistare le Vostre lenti a contatto on-line ad un prezzo più conveniente. Purtroppo, non è possibile effettuare il primo adattamento delle lenti a contatto per telefono o tramite e-mail. Ordinate quindi solo lenti a contatto che avete già indossato in precedenza senza riscontrare problemi di tollerabilità e con i parametri di adattamento indicati da un ottico specializzato in lenti a contatto. Consultate uno specialista per sottoporvi a regolari visite oculistiche di controllo, come minimo una volta ogni sei mesi.

 

13.  Lenti a contatto per occhi secchi

Per chi ha gli occhi secchi o una produzione insufficiente di liquido lacrimale, è consigliabile in genere l’uso di lenti a contatto a basso contenuto di acqua oppure di lenti a contatto con un’ottima capacità di ritenzione idrica, lenti che sono quindi in grado di legare l’acqua e trattenerla senza assorbirla dagli occhi come una “spugna” (ad es. Air Optix Night&Day, PureVision, Proclear, Extreme H2O). L’uso di lenti a contatto può anche risultare controindicato per le persone affette da produzione insufficiente di liquido lacrimale. In questo caso, è consigliabile consultare un medico oculista per avere ulteriori chiarimenti.

 

14.  Diritto di sostituzione / Diritto di restituzione

Il cliente ha il diritto di restituire la merce ordinata entro 14 giorni dalla data di avvenuta consegna. Questo diritto di restituzione previsto dalla legge vale per tutti i prodotti. Pacchetti aperti o danneggiati contenenti lenti a contatto, prodotti per la cura delle lenti, accessori, ecc., potranno essere sostituiti o accettati in restituzione solo in presenza di difetti di qualità. In conformità con la legge tedesca sui prodotti medicinali, è vietata la rivendita delle lenti a contatto a ricambio frequente in confezioni morbide (blister). Questi prodotti sono pertanto esclusi dal diritto di sostituzione. Non vengono inoltre sostituite le lenti a contatto colorate e le cosiddette lenti speciali (ad es. lenti a contatto toriche o multifocali). Ordinate quindi solo lenti a contatto che sono già state adattate in precedenza da un ottico specializzato in lenti a contatto e che avete già indossato senza riscontrare problemi di tollerabilità. Al fine di ottenere una sostituzione veloce delle lenti a contatto eventualmente difettose da parte del produttore, Vi preghiamo di inviare i prodotti oggetto di reclamo all’indirizzo sottostante. Allegate alla spedizione di ritorno, che deve essere sufficientemente affrancata, una breve lettera che spieghi il motivo della restituzione ed una copia della fattura.

Indirizzo per le spedizioni di ritorno:

Lenscatcher
Retour-Service
Eichenstr. 4
D-49413 Dinklage
Germania
 

15. I vantaggi delle lenti a contatto

Le lenti a contatto offrono molti vantaggi sia ottici che cosmetici. Possono essere di grande aiuto soprattutto in caso di forti disturbi visivi. Questo vale soprattutto per la miopia, ma anche per l’iperopia e l’astigmatismo, difetto visivo causato da un’anomalia di curvatura della cornea. Tra la superficie anteriore della cornea e la superficie posteriore delle lenti a contatto si forma la cosiddetta “lente di liquido lacrimale” che, in quanto parte integrante del sistema ottico, completa l’effetto delle lenti a contatto, in particolare di quelle rigide (stabili). Rispetto all’uso degli occhiali da vista, le lenti a contatto permettono perciò di correggere difetti visivi anche gravi con delle lenti di spessore molto inferiore e senza grandi problemi. Anche le aberrazioni tipiche delle lenti degli occhiali da vista come ad es.  le distorsioni periferiche non si verificano in genere con le lenti a contatto. Un ulteriore svantaggio delle lenti degli occhiali è l’effetto di ingrandimento e rimpicciolimento. Questo effetto è dovuto al fatto che le lenti convergenti a diottrie positive ingrandiscono l’immagine della retina e quelle divergenti a diottrie negative la rimpiccioliscono. Le lenti a contatto, invece, muovendosi sempre insieme agli occhi e rimanendo costantemente centrate rispetto alla pupilla, permettono una percezione visiva completa, a tutto campo, ed una perfetta visione periferica. Queste caratteristiche fanno sì che sia possible utilizzare, come per gli occhiali da vista (occhiali bifocali, occhiali progressivi), lenti a contatto multifocali, un tipo di lenti che consente cioè una visione nitida sia da vicino che da lontano. Per chi pratica sport la libertà di movimento è di fondamentale importanza. Le lenti a contatto offrono anche in questo caso vantaggi notevoli. Per prima cosa scompare del tutto il rischio di ferirsi a causa degli occhiali. Inoltre, al contrario degli occhiali, le lenti a contatto non si appannano per cui consentono di avere un’ottima visione anche quando piove e nevica. Anche a chi lavora con apparecchiature ottiche come ad es. macchine fotografiche o microscopi le lenti a contatto offrono una maggiore praticità, poiché al contrario degli occhiali non creano alcun “ingombro”. Le lenti a contatto permettono inoltre di rispettare più facilmente le norme di sicurezza, quando è necessario cioè indossare occhiali protettivi o elmi di sicurezza.
 

16. Lenti a contatto morbide (vantaggi e svantaggi)

Le lenti a contatto morbide sono prodotte normalmente con materiali idrogel, più raramente con silicone. Questo materiale ha un’elevata affinità all’acqua ed assorbe il liquido lacrimale che deve essere quindi prodotto dall’organismo in quantità sufficiente. Le lenti a contatto morbide richiedono una pulizia particolarmente attenta, perché nella loro struttura spugnosa possono depositarsi proteine e particelle di sporco. Rispetto alle lenti a contatto rigide il periodo di adattamento delle lenti morbide è più breve, poiché la sensazione di fastidio nell’occhio dovuta alla presenza di un corpo estraneo è molto minore. Per questo motivo le lenti a contatto morbide sono particolarmente adatte anche per chi desidera farne un uso occasionale. Le lenti a contatto morbide (diametro circa 13 mm) sono leggermente più grandi di quelle rigide e stabili (diametro circa 10 mm). Per questo sono anche leggermente più difficili da usare e se non vengono pulite bene possono provocare di frequente cheratiti (infezioni della cornea) o congiuntiviti. La maggior parte delle lenti a contatto morbide vanno tolte prima di andare a dormire esattamente come quelle rigide.
Oltre alle normali lenti a contatto morbide (lenti annuali) sono disponibili anche lenti a ricambio frequente  caratterizzate da periodi di utilizzo di diversa durata (lenti giornaliere, settimanali, mensili). Il vantaggio di questo tipo di lenti è che si ha sempre a disposizione una lente nuova con caratteristiche qualitative invariate. Al termine del periodo di utilizzo raccomandato nella confezione, le lenti non possono più essere utilizzate e vanno sostituite con delle lenti nuove (sistema a ricambio frequente).

 

I vantaggi delle lenti a contatto morbide (flessibili):

  • breve periodo di adattamento
  • maggiore comfort
  • minore sensazione di fastidio
  • possibilità di un uso occasionale
  • buona aderenza

 

Gli svantaggi delle lenti a contatto morbide (flessibili):

  • pulizia più accurata
  • durata più breve
  • qualità ottiche inferiori in caso di astigmatismo accentuato
  • manutenzione più complessa

 

17. Lenti a contatto rigide (vantaggi e svantaggi)

Le lenti a contatto rigide sono realizzate con materiali plastici come ad es. il copolimero di fluoro-silicone-metacrilato. Le lenti a contatto rigide moderne sono caratterizzate da una maggiore permeabilità all’ossigeno e da una buona tollerabilità. Grazie alla loro struttura stabile sono più facili da pulire e richiedono una manutenzione più semplice. La qualità ottica è solitamente migliore di quella delle lenti a contatto morbide, poiché le lenti rigide sono in grado di compensare automaticamente l’astigmatismo e le eventuali irregolarità della cornea con la “lente di liquido lacrimale” che si forma dietro la lente a contatto. Vanno però adattate in modo individuale e richiedono un periodo di adattamento più lungo, poiché causano, soprattutto all’inizio, una maggiore sensazione di fastidio.

 

I vantaggi delle lenti a contatto rigide (stabili):

  • qualità ottiche solitamente migliori
  • durata maggiore
  • manutenzione più semplice
  • minore rischio di infezioni
  • maggiore tollerabilità a lungo termine
  • spesso una migliore permeabilità all’ossigeno

 

Gli svantaggi delle lenti a contatto rigide (stabili):

  • all’inizio una maggiore sensazione di fastidio
  • periodo di adattamento più lungo
  • necessità di un adattamento individuale
  • minore aderenza
  • non esistono sistemi a ricambio frequente
  • impossibilità di un uso occasionale

 

18. La pulizia delle lenti a contatto

Le lenti a contatto vanno pulite quotidianamente. In genere, la pulizia ha luogo durante il periodo di riposo notturno. Per conservare le lenti a contatto esistono varie soluzioni detergenti. I moderni sistemi di manutenzione delle lenti a contatto permettono di effettuare diverse fasi di pulizia contemporaneamente (sistemi di manutenzione con soluzione unica). Esistono però anche sistemi di manutenzione che richiedono più fasi di pulizia (sistemi di manutenzione con 2 soluzioni). Vi sono sistemi di manutenzione per lenti a contatto morbide e sistemi per lenti a contatto rigide. Per quanto riguarda la cura delle lenti a contatto morbide, oltre alla pulizia da eseguire quotidianamente, è necessario rimuovere i depositi proteici una volta alla settimana per mezzo di enzimi proteolitici disponibili in commercio sottoforma di compresse. Le soluzioni disinfettanti al perossido offrono al momento la sicurezza maggiore. Inoltre, è necessario sostituire una volta al mese il contenitore porta-lenti.

 


Assistenza telefonica

0049 (0)4443-97880
Lun.-Ven. ore 9-14:00